yYAXssKCQaUWZcXZ79RJTBLvo-c;SfREtjZ9NYeQnnVMC-CsZ9qN6L0 Finance, Economics, Globus, Brokers, Banks, Collateral-Oriano Mattei: giugno 2017

video

Loading...

giovedì 29 giugno 2017

Three in four young black & minority people still believe they are being targeted during stop and search operations, even though the use of the tactic has fallen substantially, a study has found. According to a survey commissioned by the Criminal Justice Alliance (CJA), nearly 1.5 million young members of black and minority ethnic (BAME) communities across Britain think they are disproportionately stopped and searched by police.......

Stop & search: 3/4 of young black & minority Brits feel targeted by police


Three in four young black & minority people still believe they are being targeted during stop and search operations, even though the use of the tactic has fallen substantially, a study has found.
According to a survey commissioned by the Criminal Justice Alliance (CJA), nearly 1.5 million young members of black and minority ethnic (BAME) communities across Britain think they are disproportionately stopped and searched by police.
The findings come after a 25-year-old black man allegedly died from injuries sustained following a police stop in east London last week. His death sparked a night of violent protests last Sunday condemning police brutality. Six officers were injured.
CJA, a coalition of 120 organizations, also found that of BAME people aged 16 to 30, one-third think police use unfair information when holding people for questioning. A further two-fifths think police officers abuse their stop and search powers.
While the use of stop and search has been in decline, falling from 1.2 million to 380,000 in just over five years, BAME people are still three times more likely than white people to be searched, according to Home Office figures.
Black people in particular seem to be singled out by police more often. Their likelihood of being stopped is now six times higher than their white counterparts.
“The discrepancy in the rate at which black people are being stopped on our streets, and the way that some stops are conducted, is clearly toxic to good community relations,” said CJA director Ben Summerskill.
“Too many young people we’ve spoken to feel a visceral hostility towards police as a consequence. When two-thirds of stops lead to no further action being taken at all by most forces, it’s understandable that huge resentment is caused.”
Too often the perception young Blk men are aggressive diverts focus from police racial prejudices  @cjalliance
Nearly half a million BAME youngsters said the use of stop and search makes them “less proud” to be British.
However, Metropolitan Police Commissioner Cressida Dick has defended the tactic, saying it is “hugely powerful” in the fight against knife crime.
“If police carrying out stop and search can help to stop [knife crime] then the vast majority of people will be very supportive,” Dick said, speaking to families in south London back in May.

Police brutality?

A black man died last week after being stopped and searched by Metropolitan Police officers in east London.
Edir Frederico Da Costa, also known as Edson, was detained by police after the car he was travelling in with two friends was stopped in Beckton on June 15. He died in the hospital six days later.
Da Costa was allegedly “brutally beaten” by officers during his arrest and left in a coma with a fractured skull, ruptured bladder, and other injuries. Officers were also said to have used CS spray on the young father.
The Independent Police Complaints Commission (IPCC) said this week that the cause of death had not yet been established, but that the man had ingested “a number of packages” before dying.
Da Costa’s neighborhood of Forest Gate was in an uproar after his death, with bricks thrown at police and bins set alight.

da "rt.com"

da 

US President Donald Trump and Russian President Vladimir Putin will meet on the sidelines of the G20 summit in Hamburg, Germany, national security adviser H.R. McMaster has confirmed. It will be the two leaders' first meeting since Trump's inauguration.....

Trump & Putin to meet on sidelines of G20 summit, White House confirms


US President Donald Trump and Russian President Vladimir Putin will meet on the sidelines of the G20 summit in Hamburg, Germany, national security adviser H.R. McMaster has confirmed. It will be the two leaders' first meeting since Trump's inauguration.
Trump plans to meet with a number of world leaders, including Putin, at the Group of 20 summit, which will take place next Friday and Saturday, McMaster told reporters on Thursday.
When asked if Trump would ask Putin about alleged Russian meddling in the 2016 presidential election, McMaster and economic adviser Gary Cohn said that the agenda for this and other meetings are “not finalized” yet.
“There is no specific agenda. It’s really going to be whatever the president wants to talk about,” McMaster said.
Trump intends to address both “irritants” and areas on which Washington and Moscow can work together, McMaster said."Our relationship with Russia really isn't different" from the United States’ relationships with other countries, he added.
Such “irritants” include disagreements over how to approach the six-year Syrian civil war, with Russia supporting the government of President Bashar Assad and the US backing anti-government rebels; Moscow’s posture towards Ukraine; and American sanctions on Russia for its alleged election interference. Trump has not officially accepted the US intelligence community’s assessment about the meddling.
On Wednesday, Russian Foreign Minister Sergey Lavrov said that Trump and Putin would most likely meet.
“We assume that contact will take place, since the two presidents will be at the same time in the same city, the same building, the same hall. It won’t be right, I guess, if they aren’t able to talk there and to discuss a lot of issues,” Lavrov said at a joint press conference with his German counterpart, Sigmar Gabriel, in Krasnodar, Russia.
McMaster’s confirmation comes after Moscow said that there was no sidelines meeting planned, the Washington Examiner reported.
"They will meet in any case there, on the sidelines of this summit, but no [separate] meeting is planned at the moment,"Kremlin spokesman Dmitry Peskov said.
Trump will also meet with UK Prime Minister Theresa May, German Chancellor Angela Merkel, Japanese Prime Minister Shinzo Abe, South Korean President Moon Jae-in, Chinese President Xi Jinping and Mexican President Enrique Peña Nieto, among others. Trump and Moon are meeting at a summit in Washington this Thursday and Friday.
Before heading to the G20 meeting, Trump will travel to Warsaw, Poland, where he will deliver a speech and attend the Three Seas Initiative Summit of central and eastern European nations. That summit is designed to bolster regional trade and infrastructure. Trump is also expected to meet with Polish President Andrzej Duda.
Trump has also accepted the invitation of French President Emmanuel Macron to spend Bastille Day, France’s national holiday, in Paris on July 14, the US president announced Wednesday.
"The two leaders will further build on the strong counter-terrorism cooperation and economic partnership between the two countries, and they will discuss many other issues of mutual concern," the White House said in a statement.
The invitation comes as Trump’s long-announced but as-yet-unplanned state visit to the United Kingdom remains on hold. Trump’s visit was initially planned for this summer. Prime Minister Theresa May invited Trump after they were pictured holding hands together on the White House lawn in January.
The invitation comes as Trump’s long-announced but unplanned state visit to the United Kingdom remains on hold. May initially invited Trump to visit this summer after they were pictured holding hands together on the White House lawn in January.
The visit threatened to spark large-scale demonstrations, however. Trump reportedly later told May he would not go ahead with the visit if it was likely to cause widespread protests.
On June 21, when Queen Elizabeth II addressed Parliament, her speech did not mention the US president’s visit. The Queen’s Speech traditionally includes the government’s planned state visits, but the program announced for the next two years only contained a reference to welcoming King Felipe and Queen Letizia of Spain in July.

da "rt.com"

German Foreign Minister Sigmar Gabriel has advised Turkish President Tayyip Erdogan not to hold public events during his trip to G20 summit. “But I also told them openly that such an appearance was not appropriate given the conflict situation that exists with Turkey, and that it would not fit into the political landscape at this time,” Gabriel stated.


Erdogan public appearances outside G20 ‘inappropriate’ – German FM


German Foreign Minister Sigmar Gabriel has advised Turkish President Tayyip Erdogan not to hold public events during his trip to G20 summit.
“But I also told them openly that such an appearance was not appropriate given the conflict situation that exists with Turkey, and that it would not fit into the political landscape at this time,” Gabriel stated.
Gabriel called any public appearances made by Erdogan outside the G20 summit “inappropriate” due to the toughening tensions between the two NATO members, Reuters reported on Tuesday.
On Wednesday Ankara has officially requested permission for Erdogan to address Germany-based Turkish citizens during his visit, Gabriel told accompanying him journalists during his trip to Russia.
The German authorities anticipate that Erdogan’s visit could trigger unrest in Hamburg, which will host the G20 summit on July 7-8.
“We don't have the police forces available to ensure security, given the G20," Gabriel said. He added that Germany is not obliged to allow Erdogan’s public appearances and is not willing to allow conflicts from other nations to spill over onto German territory.
“We should tell all non-EU countries - not just Turkey - that we don't allow campaign appearances that serve to import domestic conflicts from other countries to Germany.”
While German authorities rejected the requested meeting with Turkish citizens on the sidelines of the G20, Gabriel noted that events could be held inside the Turkish embassy or consulates in Germany.
Ankara slammed Germany for making “unacceptable comments.”
“It is regrettable that some politicians in Germany are making unacceptable comments with domestic political calculations,” Reuters cited Turkey's foreign ministry spokesman, Huseyin Muftuoglu, as saying.
The spokesman also accused EU officials of double standards, apparently referring to former European Parliament President Martin Schulz, who called the Turkish president and his Russian and American counterparts, Vladimir Putin and Donald Trump, “autocratic rulers.”
“The approach of the person who has chaired the European Parliament... once again underlines the true face of the mentality we are facing and their double standards,” Muftuoglu said.
On Sunday, Germany asked the Turkish president not to take to the G20 summit the bodyguards who were involved in violence during protests near the Turkish Embassy in Washington earlier this year, Die Welt reported. The warning came as a response to a list of around 50 people expected to accompany Erdogan during his trip to Hamburg.
US police brought charges against a dozen Turkish security officials over violent scuffled with protesters during Erdogan’s visit to the US on May 16. The incident triggered a diplomatic row between Washington and Ankara.
In May, Ankara also barred Germany lawmakers from visiting Turkish Incirlik Air Base, where around 270 troops were serving in the campaign against Islamic State (IS, formerly ISIS/ISIL). The German Parliament decided to choose a new site for the troops and approved the transfer of soldiers and equipment from Incirlik to a new site in Jordan on June 21.

da "rt.com"

da "rt.com"

VETTEL RISCHIA UNO STOP DOPO L'AUTOSCONTRO CON HAMILTON – LA FEDERAZIONE RIAPRE L’INCHIESTA, IL PRESIDENTE JEAN TODT IMBUFALITO PER LA “RISSA METROPOLITANA” - A FAR CRESCERE L'IRRITAZIONE È STATO ANCHE IL SILENZIO DEL FERRARISTA GIÀ "GRAZIATO" DOPO I VAFFA IN MESSICO AL DIRETTORE DI GARA – VIDEO


Daniele Sparisci per il Corriere della Sera
hamilton vettelHAMILTON VETTEL

Il turbolento Gp dell' Azerbaigian non finisce più. La Federazione ha riaperto ieri il «file» Vettel e ora il ferrarista rischia grosso. Addirittura di saltare una gara, da leader del Mondiale sarebbe un disastro. A Parigi hanno avviato una nuova indagine per chiarire la dinamica dell' incidente con Lewis Hamilton, avvenuto in regime di safety car.

Al ventesimo giro la Mercedes numero 44 rallenta in modo sospetto in uscita di curva - anche se la telemetria dirà che è tutto regolare -, il tedesco, che si trova dietro, colpisce il posteriore della monoposto argento. S' infuria, affianca il collega e gesticola nervosamente, infine lo colpisce con una ruota sulla fiancata.
HAMILTON VETTEL 1HAMILTON VETTEL 1

La provocazione c' è stata - Lewis rallenta di colpo per fargli perdere la concentrazione prima del restart, ma è astuto e non si fa beccare -, Seb cade nel tranello e reagendo viene punito per guida pericolosa dal collegio dei commissari con uno stop di 10" in pit lane e con la decurtazione di tre punti patente. In tanti - incluso Hamilton - chiedevano pene più pesanti (l' esclusione immediata dalla corsa), a livello sportivo Seb comunque ha già pagato un prezzo altissimo: senza quel colpo di testa avrebbe vinto, perché il rivale, al comando, era stato costretto a rientrare ai box per fissare il collare a protezione della testa.

VETTEL 2VETTEL 2
Ma ora il conto può essere un salasso: lunedì - nel giorno cui Vettel compirà 30 anni - la Fia attraverso immagini, telemetria, dichiarazioni e ogni altro elemento utile analizzerà quanto avvenuto a 49 km/h fra i due pluricampioni del mondo per decidere se arriveranno altre penalizzazioni. Quali? Il fermo per una gara è fra le ipotesi contemplate. Il verdetto si conoscerà la prossima settimana, prima del Gp d' Austria.

Raccontano di un Jean Todt imbufalito per la «rissa metropolitana»: scene inaccettabili per chi promuove la sicurezza stradale per conto delle Nazioni Unite. Vettel era stato già graziato dopo i «vaffa» in Messico al direttore di gara Charlie Whiting. Si era scusato subito ma era stato avvisato sulle conseguenze in caso di recidiva. L' appiglio legale è l' articolo 151c del codice sportivo che punisce chi danneggia l' immagine del motorsport.
jean todtJEAN TODT

A far crescere l' irritazione è stato poi il silenzio del ferrarista e di tutto il team. Le scuse stavolta non sono mai arrivate.

E anche certe dichiarazioni di Maurizio Arrivabene, rilasciate sull' onda emotiva del dopo gara, - «Siamo al Colosseo? Se è così ce lo dicano» - non sono state prese bene. Da Maranello nessun commento, solo stupore per non aver ricevuto da Parigi alcuna comunicazione sull' apertura dell' inchiesta. L' ennesima stranezza in una storia piena di incongruenze.
vettel hamilton 3VETTEL HAMILTON 3arrivabeneARRIVABENE

Serena Williams, la super-campionessa di tennis, ha deciso di raccontare la sua gravidanza alla rivista Vanity Fair. E per l'occasione, ha posato anche in una foto nella quale si è mostrata vestita soltanto con un paio di slip e una catenina. Un topless clamoroso, col pancione. La tennista ha posato da sola, senza Alezis Ohanian, padre del bambino e suo compagno da due anni. Ma la scelta di posare in topless ha scatenato l'odio degli haters, che la hanno ricoperta di insulti su Twitter. Nel campionario degli orrori, si poteva leggere: "Disgustosa". "Schifosa". "Non riesco a trovarti femminile". "Tutto quello che volete, ma femmina no". "Ma perché ste cose? Anche no, grazie. E copritevi per favore". Dopo l'odio, però, sono arrivati anche messaggi di solidarietà: "Foto stupenda", "Elegantissima", "Sei bellissima" e via dicendo.......


serena williams su vanity fairSERENA WILLIAMS SU VANITY FAIR
Serena Williams, la super-campionessa di tennis, ha deciso di raccontare la sua gravidanza alla rivista Vanity Fair. E per l'occasione, ha posato anche in una foto nella quale si è mostrata vestita soltanto con un paio di slip e una catenina. Un topless clamoroso, col pancione. La tennista ha posato da sola, senza Alezis Ohanian, padre del bambino e suo compagno da due anni.

Ma la scelta di posare in topless ha scatenato l'odio degli haters, che la hanno ricoperta di insulti su Twitter. Nel campionario degli orrori, si poteva leggere: "Disgustosa". "Schifosa". "Non riesco a trovarti femminile". "Tutto quello che volete, ma femmina no". "Ma perché ste cose? Anche no, grazie. E copritevi per favore". Dopo l'odio, però, sono arrivati anche messaggi di solidarietà: "Foto stupenda", "Elegantissima", "Sei bellissima" e via dicendo.
serena williamsSERENA WILLIAMSalexis ohanianALEXIS OHANIANserena williams 2SERENA WILLIAMS 2serena williams e alexis ohanianSERENA WILLIAMS E ALEXIS OHANIAN

Completamente nudo, visibilmente in alterazione psicofisica da alcol e droga, secondo quanto riferito dagli amici che lo incitavano a tuffarsi ancora), ha fatto il bagno nella Darsena di Milano per quasi un'ora. All'una della notte tra mercoledì e giovedì, un ragazzo di circa 25 anni ha dato spettacolo con tuffi dalla banchina e da una barca ormeggiata. Al grido "cocaina", ripetuto diverse volte, il giovane si è lanciato senza timore ed è stato aiutato a risalire da un amico che in più di un'occasione lo ha asciugato con alcuni tovaglioli in una specie di gioco di ruolo. Le immagini esclusive dell'ANSA hanno immortalato anche un contatto fisico tra i due, con un bacio alle parti intime del tuffatore. È l'ennesimo caso quest'anno, solo pochi giorni fa altri giovani sono stati filmati e multati per 150 euro.......



Salvatore Garzillo per www.ansa.it

MILANO - UN 25ENNE SI TUFFA NELLA DARSENA UBRIACOMILANO - UN 25ENNE SI TUFFA NELLA DARSENA UBRIACO
Completamente nudo, visibilmente in alterazione psicofisica da alcol e droga, secondo quanto riferito dagli amici che lo incitavano a tuffarsi ancora), ha fatto il bagno nella Darsena di Milano per quasi un'ora. All'una della notte tra mercoledì e giovedì, un ragazzo di circa 25 anni ha dato spettacolo con tuffi dalla banchina e da una barca ormeggiata. Al grido "cocaina", ripetuto diverse volte, il giovane si è lanciato senza timore ed è stato aiutato a risalire da un amico che in più di un'occasione lo ha asciugato con alcuni tovaglioli in una specie di gioco di ruolo. Le immagini esclusive dell'ANSA hanno immortalato anche un contatto fisico tra i due, con un bacio alle parti intime del tuffatore. È l'ennesimo caso quest'anno, solo pochi giorni fa altri giovani sono stati filmati e multati per 150 euro.
MILANO - UN 25ENNE SI TUFFA NELLA DARSENA UBRIACOMILANO - UN 25ENNE SI TUFFA NELLA DARSENA UBRIACOMILANO - UN 25ENNE SI TUFFA NELLA DARSENA UBRIACOMILANO - UN 25ENNE SI TUFFA NELLA DARSENA UBRIACO

1. Ora la Sciarelli, o «la Sciary» come la chiama la sua direttrice a RaiTre Daria Bignardi, si ritrova da grande indagatrice di misteri a indagata, sulla propria vita privata, da lei definita appunto tale: «Della mia vita privata non parlo nemmeno sotto tortura, lasciamo che aleggi il mistero». - 2. Se era turbata, lo ha nascosto bene. Subito dopo la sigla di Chi l' ha visto? Federica Sciarelli, giacca nera e camicetta bianca, è passata a presentare l' ospite in studio, Natalina Orlandi, sorella di Emanuela, e poi via a ritmo serrato per quasi tre ore di trasmissione su Raitre. Come se niente fosse. Nessun accenno in diretta alla sua vicenda processuale, cominciata due giorni fa, quando ha appreso di essere indagata, insieme al pm Henry John Woodcock, per rivelazione di segreti d' ufficio sul caso Consip......




1. SCIARELLI, LA DONNA DEL MISTERO INDAGATA SULLA SUA VITA PRIVATA
Paolo Bracalini Per Il Giornale

sciarelliSCIARELLI
Il telefonino sotto sequestro è un problema per lei ma anche per i parenti degli scomparsi d'Italia, che chiamano la conduttrice di Chi l'ha visto a tutte le ore del giorno e della notte, e lei risponde.

Ora la Sciarelli, o «la Sciary» come la chiama la sua direttrice a RaiTre Daria Bignardi, si ritrova da grande indagatrice di misteri a indagata, sulla propria vita privata, da lei definita appunto tale: «Della mia vita privata non parlo nemmeno sotto tortura, lasciamo che aleggi il mistero».
WOODCOCK SCIARELLI RUOTOLOWOODCOCK SCIARELLI RUOTOLO 

Alimentato, del resto, da un mix irresistibile: la notorietà della bella giornalista ex Telekabul (Tinto Brass confessò una predilezione per lei, a pari merito con la Parodi), e poi la figura del compagno, il pm napoletano Henry John Woodcock, grande segugio delle vite altrui, autore di inchieste roboanti non sempre concludenti. La cosa la infastidisce, ma non la preoccupa: «Mi sono ritrovata sotto casa più di una volta i fotografi. Che hanno ripreso sempre la stessa scena: io, Woodcock, il mio cane che andiamo a correre al parco. Non sono mai riusciti a fotografare nulla di più. Semplicemente perché non c'è nulla di più».

Stanno insieme, fanno jogging col cane, vanno al mare, ma non parlano mai e poi mai delle sue indagini, su cui Woodcock mantiene il massimo riserbo anche con la compagna Federica, che pure a Chi l'ha visto si occupò più volte dell'inchiesta su Vittorio Emanuele. Curioso, in tutto questo alone di mistero e segretezza istruttoria, che siano altri giornalisti ad aver presentato a lui la giornalista, tutto tra giornalisti, categoria non tra le più riservate.

WOODCOCK SCIARELLI RUOTOLO DA CHIWOODCOCK SCIARELLI RUOTOLO DA CHI 
Il settimanale Chi strappò al pm un rara confessione privata: «Federica è una ragazza, una donna, che ha grandi qualità. È brillante, è persona con cui è piacevole parlare, ha vivacità e intelligenza uniche» disse Woodcock, spiegando che a farli conoscere erano stati, ad una festa, i fratelli Ruotolo: uno giudiziarista della Stampa, l'altro storica spalla di Santoro ad Annozero, che trattò più volte delle inchieste di Potenza.

Ruotolo si è poi candidato (non eletto) col partito di Ingroia, altro pm molto stimato dal Fatto (giornale accusato di ricevere notizie in anteprima sulle inchieste di Woodcock, per il tramite della Sciarelli) e infine è stato riciclato in un comitato per la legalità dal sindaco di Napoli De Magistris, pure lui ex pm e pure lui schierato in difesa di Woodcock («È un magistrato serio e preparato»). Coincidenze.
Woodcock e SciarelliWOODCOCK E SCIARELLI

L'incidente giudiziario non può scalfire la brillante carriera della Sciarelli, tentata di lasciare la conduzione di Chi l'ha visto (dopo 13 anni di immersione nel dolore, «e siamo come spugne, lo assorbiamo») ma sempre convinta dai dirigenti Rai, visti gli ottimi ascolti e gli scoop, a restare lì.

Anche se l'impegno è pesante: «Partecipo alla vita di redazione, anche il sabato e la domenica c'è qualcuno che risponde al telefono, facciamo i turni - raccontò a Gente - Sono sempre in contatto con i miei inviati. Guardo per ore i filmati, mi chiudo in sala montaggio. Anche la sera tardi rispondo se chiama il parente di uno scomparso».

Henry John Woodcock e Federica SciarelliHENRY JOHN WOODCOCK E FEDERICA SCIARELLI
Grande lavoratrice, e donna di sinistra («dicono che mi si legge in faccia che sono di sinistra»), da ragazza la Sciarelli faceva parte del gruppo «Stella Rossa» la cui principale attività era accogliere con un mazzo di fiori all'aeroporto i leader del partito comunista cinese. Entra in Rai per concorso, con una borsa di studio, a vent'anni e finisce al Tg1, dove «c'era Mentana giovane praticante», ma viene assunta otto anni dopo, al Tg3 di Sandro Curzi, l'originale Telekabul.

Famoso il pettegolezzo che la voleva amante di Francesco Cossiga, allora presidente della Repubblica, tutto un equivoco che finì con le querele: «Una volta Montanelli chiese a Cossiga chi fosse la sua amante - spiegherà lei - Cossiga si avvicinò all'orecchio di Montanelli e gli disse qualcosa. Divenne il tormentone dell'estate. Panorama lo fece diventare un gioco e mise la mia fotografia sotto la domanda: Chi è l'amante di Cossiga?. Ci rimasi malissimo».

sciarelli woodcock da Dipiu01SCIARELLI WOODCOCK DA DIPIU01
Da Cossiga, di cui divenne poi amica (le telefonava alle sei del mattino), ha avuto l'onorificenza di Cavaliere della Repubblica, nel '91. Da tredici anni è il volto, amato dal pubblico, della storico programma che fu di Donatella Raffai, speranza di molte famiglie. Se la Procura le ridà il telefono.


2. IL RITORNO A CHI L’HA VISTO?
G.Ca. per il Corriere della Sera

Se era turbata, lo ha nascosto bene. Subito dopo la sigla di Chi l' ha visto? Federica Sciarelli, giacca nera e camicetta bianca, è passata a presentare l' ospite in studio, Natalina Orlandi, sorella di Emanuela, e poi via a ritmo serrato per quasi tre ore di trasmissione su Raitre. Come se niente fosse. Nessun accenno in diretta alla sua vicenda processuale, cominciata due giorni fa, quando ha appreso di essere indagata, insieme al pm Henry John Woodcock, per rivelazione di segreti d' ufficio sul caso Consip.
SCIARELLISCIARELLI

L' invito a comparire che le ha fatto recapitare la procura di Roma non ha modificato la scaletta della sua giornata di ieri. La Sciarelli si è presentata regolarmente in redazione in via Teulada e del resto non poteva fare altrimenti, causa obblighi di palinsesto, con l' ultima puntata della stagione da preparare, la numero 40. E per cui tutto è andato come ogni mercoledì: lettura ragionata del copione, montaggio, consulto con l' avvocato sui servizi da mandare in onda, trucco e parrucco e poi in video fino a mezzanotte. Chi ci ha lavorato insieme la descrive indaffarata ma serena.

SCIARELLISCIARELLI
Domani, prima di partire per una vacanza in Sicilia, la giornalista, assistita dall' avvocato Giorgia Papiri, dovrà presentarsi davanti ai pubblici ministeri di Roma per chiarire la sua posizione di «presunta complice», accusata di aver fatto da tramite tra Henry John Woodcock (che invece sarà sentito il 7 luglio) - a cui la lega una lunga e affettuosa amicizia - e Marco Lillo del Fatto Quotidiano , passandogli informazioni riservate.
«Mi gioco la mia credibilità: le mie fonti non sono loro», ha ribadito il giornalista, indagato a sua volta per pubblicazione arbitraria di atti.

tv federica sciarelli chilavistoTV FEDERICA SCIARELLI CHILAVISTO
«Non posso aver rivelato nulla a nessuno semplicemente perché Woodcock non mi svela nulla delle sue inchieste, tantomeno ciò che è coperto da segreto» aveva già spiegato la conduttrice di Chi l' ha visto ?, a cui è stato requisito il cellulare, che infatti risultava irraggiungibile. Un provvedimento duramente criticato dalla Federazione nazionale della stampa e dal sindacato Usigrai in una nota congiunta: «Sequestrare il telefonino di un giornalista resta un atto grave e rappresenta una palese ed esplicita violazione della segretezza delle sue fonti».

Federica SciarelliFEDERICA SCIARELLI


“Cara Nicole, in questi giorni si parla di te, nel mondo, per il tuo cinquantesimo compleanno, e io con i ricordi sono tornato indietro a quei giorni passati insieme…”. Massimo Ciavarro scrive queste parole a Nicole Kidman, in una lettera aperta pubblicata dal settimanale Di Più. “Cara Nicole, ti ricordi di me, vero? Sono Massimo Ciavarro e nel 1987 hai girato con me, in Italia, un film da protagonista…”.



“Cara Nicole, in questi giorni si parla di te, nel mondo, per il tuo cinquantesimo compleanno, e io con i ricordi sono tornato indietro a quei giorni passati insieme…”. Massimo Ciavarro scrive queste parole a Nicole Kidman, in una lettera aperta pubblicata dal settimanale Di Più. “Cara Nicole, ti ricordi di me, vero? Sono Massimo Ciavarro e nel 1987 hai girato con me, in Italia, un film da protagonista…”.

massimo ciavarro eleonora giorgiMASSIMO CIAVARRO ELEONORA GIORGI
 L’attore racconta di episodi dal set e poi si lascia andare a una confessione: “Mi sarebbe piaciuto, in amicizia, offrirti un gelato… Ma a casa c’era Eleonora Giorgi, stavamo insieme già da tre anni. Lei era gelosa…”. Insomma, Massimo Ciavarro prova il “colpaccio” e continua: “Poi mi è venuto un dubbio atroce, quello di aver sbagliato a scriverti il mio numero perché preso com’ero dall’emozione avevo avuto la sensazione di aver confuso le ultime cifre”. Un appello in piena regola, nel quale Ciavarro invita la bella Nicola a farsi viva, a cercarlo, per mangiare insieme finalmente un gelato. “Quello buono”.
MASSIMO CIAVARRO NICOLE KIDMANMASSIMO CIAVARRO NICOLE KIDMAN
ciavarro giorgi 1CIAVARRO GIORGI 1NICOLE KIDMANNICOLE KIDMANnicole kidmanNICOLE KIDMANnicole kidmanNICOLE KIDMANciavarro ferrari 4CIAVARRO FERRARI 4NICOLE KIDMAN KEITH URBANNICOLE KIDMAN KEITH URBANmassimo ciavarro 1MASSIMO CIAVARRO 1NICOLE KIDMAN KEITH URBANNICOLE KIDMAN KEITH URBANCIAVARRO 7CIAVARRO 7

Nel sito degli scambisti è apparsa la foto di una bionda che fa sesso all’interno di un camion dei pompieri. L’uomo le tocca la tetta sinistra e la penetra da dietro, lei è nuda e schiacciata contro il finestrino. Si vedono l’uniforme e l’attrezzatura dei vigili del fuoco. Gli scatti sono stati postati dal profilo di un tizio che si identifica come pompiere atletico e tatuato in cerca di scambiste fra i 18 e i 60 anni per fare sesso di gruppo.......




Stephen Moyes per “The Sun
scopata nlla caserma di manchesterSCOPATA NLLA CASERMA DI MANCHESTER

Nel sito degli scambisti è apparsa la foto di una bionda che fa sesso all’interno di un camion dei pompieri. L’uomo le tocca la tetta sinistra e la penetra da dietro, lei è nuda e schiacciata contro il finestrino. Si vedono l’uniforme e l’attrezzatura dei vigili del fuoco.

Gli scatti sono stati postati dal profilo di un tizio che si identifica come pompiere atletico e tatuato in cerca di scambiste fra i 18 e i 60 anni per fare sesso di gruppo.
camion dei vigili del fuocoCAMION DEI VIGILI DEL FUOCO

pompierePOMPIERE
Il capo dei pompieri di Manchester sta cercando il colpevole, che deve rispondere per aver usato in modo improprio il mezzo istituzionale e per aver abusato della sua posizione: «Dalle immagini si capisce che c’erano almeno tre persone nella caserma dei pompieri ad avallare questo comportamento indecente. Qualche testa salterà».
swinger festival in uk bigSWINGER FESTIVAL IN UK BIGschiuma party a swingfieldsSCHIUMA PARTY A SWINGFIELDSpista da ballo per scambistiPISTA DA BALLO PER SCAMBISTIzona bondage dello swingfieldsZONA BONDAGE DELLO SWINGFIELDS

Nicola S., 51enne della periferia orientale di Napoli, aveva la sua solita "strana" idea: voleva godere della compagnia di una delle prostitute che frequentano piazza Garibaldi, di cui era cliente abituale. Ma per motivi ancora da chiarire si è spostato in via Gianturco, una strada bazzicata da molte squillo nigeriane e anche da qualche italiana. Avvicinatosi al marciapiede al volante della sua macchina, ha abbassato il finestrino per contrattare una prestazione con una delle prostitute presenti. E lì la sorpresa: mai si sarebbe aspettato di trovarsi davanti sua moglie (Clara T.), vestita con una striminzita minigonna, tacchi a spillo e l'immancabile borsetta.......

Gianni Carotenuto www.ilgiornale.it

PROSTITUTEPROSTITUTE
Una coppia di coniugi napoletani, lui di 51 anni e lei di 37, è stata protagonista di un clamoroso episodio la notte di domenica 26 giugno. Dopo una serata trascorsa insieme ai rispettivi genitori e suoceri, l'uomo è uscito di casa fingendo di avere un impegno improrogabile con alcuni amici. E proprio a casa di uno di loro avrebbe trascorso la notte, secondo quanto raccontato alla moglie.

In realtà la sua intenzione era ben diversa: andare a prostitute in piazza Garibaldi, come era sua abitudine fare da qualche tempo. Peccato che per un imprevisto l'uomo abbia cambiato destinazione, trovando niente meno che la moglie.

PROSTITUTE NIGERIANEPROSTITUTE NIGERIANE
Nicola S., 51enne della periferia orientale di Napoli, aveva la sua solita "strana" idea: voleva godere della compagnia di una delle prostitute che frequentano piazza Garibaldi, di cui era cliente abituale. Ma per motivi ancora da chiarire si è spostato in via Gianturco, una strada bazzicata da molte squillo nigeriane e anche da qualche italiana.

Avvicinatosi al marciapiede al volante della sua macchina, ha abbassato il finestrino per contrattare una prestazione con una delle prostitute presenti. E lì la sorpresa: mai si sarebbe aspettato di trovarsi davanti sua moglie (Clara T.), vestita con una striminzita minigonna, tacchi a spillo e l'immancabile borsetta.

PROSTITUZIONEPROSTITUZIONE
Immediata la reazione dell'uomo, che è sceso dalla macchina e ha aggredito verbalmente la consorte. Dopo un'accesissima discussione il marito è passato dal piano verbale a quello fisico, strattonando e malmenando la 37enne. Immediato l'intervento della polizia, chiamata da alcuni passanti che non avevano avuto il coraggio di intervenire.

La vicenda, per quanto grave e per certi versi squallida, non ha mancato di suscitare l'ilarità dei conoscenti delle vittime. In base agli elementi raccolti dai poliziotti, non era la prima volta che la donna andava in strada a vendere il suo corpo. Colpa delle difficoltà economiche in cui versava la famiglia.